Blefaroplastica: l’intervento per correggere l’inestetismi della palpebra

132

La blefaroplastica è l’intervento di medicina estetica a Milano che ha lo scopo di ridurre gli inestetismi della palpebra. Infatti, il chirurgo solleva la palpebra cadente per aprire lo sguardo e togliergli anche 15 anni. Inoltre, con questa procedura si tolgono anche le antiestetiche occhiaie e borse nella parte inferiore.

La tecnica completa

Per procedere con la blefaroplastica, l’esperto di medicina estetica a Milano esegue un taglio dall’apice interno dell’occhio fino in fondo. Il taglio non è dritto ma un po’ a mezzaluna, seguendo al naturale piega della palpebra stessa. La pelle è ora sollevata dal tessuto sottostante, il quale è rinsaldato nel punto giusto se necessario. Il lembo di pelle in eccesso è rimosso per eliminare la pelle cadente che rende lo sguardo spento e stanco. Si passa ora alla parte sotto dell’occhio. Il medico estetico fa un taglio dritto seguendo l’attaccatura delle ciglia per eliminare la parte di pelle che cade, ma soprattutto le borse sotto gli occhi.

La tecnica superiore e inferiore

Se il chirurgo decide di opera solo la parte sopra dell’occhio, si parla di blefaroplastica superiore. Se invece, l’operazione prevede solo di interventi nella parte sotto, si chiama blefaroplastica inferiore. Questa tecnica è molto più frequente rispetto all’altra perché capita che persone abbiano il problema delle borse sotto agli occhi già in giovane età. È un problema congenito, cioè dalla nascita che fa risultare lo sguardo davvero molto spento e stanco.

Il post operatorio

Dopo avere subito la blefaroplastica, si deve stare a riposo assoluto. È una procedura semplice ma essendo la zona molo delicata, è necessario fare attenzione nel post operatorio. La testa va tenuta sollevata magari con un cuscino in più. La posizione da assumere è solo la supina. La zona può esser gonfia e dolorante perciò si può far richiesta al medico plastico di alcuni farmaci antidolorifici. Il giorno dopo l’operazione, che spesso si fa in day ospital, si torna per la medicazione. I punti si assorbono nel giro di una settimana, dieci giorni al massimo. Si può poi lentamente tornare al lavoro e alla normalità quotidiana. No si devono però fare sforzi ed è necessario evitare anche lo sport e l’attività fisica fino a guarigione completa.