Come piantare il prato in giardino: due metodi

    31

    Per avere un Giardino e uno spazio verde come si deve, è indispensabile avere un bel manto erboso. Seminare il prato deve essere infatti una delle prime operazioni all’interno di un giardino. Questa breve guida vediamo due modalità per piantare il prato, con i relativi pro e contro

    Prato in zolle

    Ci sono diverse soluzioni per avere un prato perfetto iniziando dall’erba in rotoli. Si tratta di un manto erboso già cresciuto che deve solo attecchire al terreno. Dopo aver preparto bene il terreno e lavorato affinché sia morbido, basta stendere le zolle per avere un prato perfetto in breve tempo. Tuttavia, può essere difficile far radicare le zone in tutta la superficie. Di solito, questo sistema riduce anche le erbe infestanti. Inoltre, è piuttosto costoso.

    Seminare il prato

    Il sistema più utilizzato per avere un prato verde bellissimo è seminarlo. Ci vuole un po’ di lavoro in più ma il risultato è sicuramente migliore perché perfettamente radicato. Per iniziare, il terreno del giardino va lavorato e vangato affinché sia morbido e soffice. Questa è la fase per eliminare anche eventuali infestanti altrimenti secondo momento si possono ripresentare.

    A questo punto, arriva il momento di sistemare i semi per il prato. Ci sono diverse tipologie di semi tra cui scegliere, meglio preferire quelle a veloce germinazione. Dopo aver sistemato i semi sul terreno, È meglio calpestarli un po’ per interrarli. Un sottile strato di terriccio nonna battuto che ricopre aiuta ad evitare che gli uccelli li mangino subito.

    Per far germogliare il prato, la superficie deve restare sempre leggermente umida perciò va annaffiato con un irrigatore a doccia praticamente ogni giorno, soprattutto se c’è il sole. Potrebbe essere di aiuto coprire anche il terreno seminato con un tessuto agricolo come il tessuto non tessuto. È un Sistema un po’ più laborioso ma il risultato è migliore e soprattutto meno costoso rispetto a quello visto in precedenza.

    Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.manutenzionegiardiniroma.it