Japan Festival a Milano: la 4 giorni dedicata al Paese del Sol Levante

26

Il prossimo weekend, dal 5 fino all’8 ottobre, parte un imperdibile evento per chi è amante del Giappone ma anche per è curioso e vuole saperne di più. Alla Fabbrica del Vapore a Milano si potrà entrare in contatto con la cultura giapponese più vera e autentica grazie alla collaborazione di molte realtà imprenditoriali e associazioni giapponesi, sempre con l’appoggio delle istituzioni locali.

Il festival vuole essere un proseguo di quello che era il Sake Festival, arricchendosi di tematiche e appuntamenti per tutti i gusti e per tutte le età. Arte, cultura, sport, lingua e cibo saranno le modalità per conoscere il paese del sol Levante e le sue antiche tradizioni. Un appuntamento molto atteso sarà quello della vestizione con il tradizionale kimono, come anche l’incontro con Hello Kitty, la simpatica gattina giapponese che ha conquistato il mondo.

Oggi è un po’ scoppiata la JapFever e tutti intendo conoscere meglio questa lontana e affascinante cultura, che da noi arriva soprattutto attraverso il cibo e la cucina. Non c’è città o paesino che oggi non abbia un almeno un ristorante di sushi, anche se va detto che la maggior parte sono standard e adattate ai gusti occidentali. Stavolta, al Japan Festival sarà possibile assaggiare la cucina giapponese più autentica, conoscendo i piatti più tradizionali, quelli che si cuciano in casa tutti i giorni e non solo il sushi che viene consumato nei famosi sushi bar dove ci si siede al bancone e si gusta lo spettacolo. Il sushi in Giappone è infatti un’arte e si gusta non solo il piatto ma anche la preparazione: il maestro di sushi prepara la deliziosa pallina di riso con il pesce crudo a vista con grande maestria, soprattutto per quanto riguarda il taglio del pesce con lame giapponesi tradizionali. Diversi ristoranti proporranno le loro specialità come ramen, gyoza e, ovviamente, sushi.

Non solo cucina tradizione giapponese, ma ci saranno anche altri temi e eventi collaterali. Anzitutto, la lingua con corsi di lingua giapponese per poter intraprendere un percorso di studio o solo per imparare qualche parola. Forse non tutti sanno che in Giappone si parla solo giapponese e anche nelle grandi città diventa difficile trovare qualcuno che conosca l’inglese. Per tale motivo, chi desidera visitare il Giappone o si affida  auna guida, spesso molto costosa, oppure impara qualche parola in giapponese per poter girare in autonomia.

Il ricco programma di eventi  previsti per il Japan Festival comprende anche lezioni di arti marziali, cura dei bonsai, origami e manga. Un ampio spazio sarà proprio dedicato ai fumetti giapponesi che sono stati i primi a diffondere la cultura giapponese nel mondo intero. Prima solo stampati e poi anche sugli schermi, i manga hanno sicuramente contribuito a esportare il gippone nel mondo e farne oggi una delle culture che attira sempre più curiosi che poi diventano veri appassionati, anche grazie a questi eventi del tutto autentici perché organizzati da realtà doc che portano avanti e tradizioni giapponesi senza contaminazioni occidentali.