Stalking, minacce e violenze domestiche: di che cosa si tratta e che cosa fare

108

Oggi si sente spesso appare di stalking, minace, vessazioni e violenza domestica, sia fisica che psicologica, che colpisce moltissime donne ogni giorno. I peggiori casi finiscono in omicidio. Questo prende il nome di femminicidio e i dati parlano chiaro: una donna uccisa dal suo compagno, marito etc. ogni 72 ore. È un’emergenza nazionale che colpisce tutte le fasce sociali e tutte le società, indipendentemente dal colore della pelle.

È molto difficile affrontare la situazione far fronte a una situazione così drammatica, soprattutto se la coppia ha anche dei figli minorenni. Non è però impossibile e le vittime devono sapere che ci sono dei professionisti sempre pronti ad entrare in azione per aiutarle ad uscirne e a salvare la propria vita e quella dei figli.

Alcuni consigli utili per affrontare la situazione

Oltre a chiedere aiuto alle forze dell’ordine, ai centri antiviolenza e anche all’investigatore privato e il suo tema, chi è vittima di minacce e violenze, anche psicologiche, deve mettere in pratica subito i seguenti consigli. Lasciare il colpevole è necessario per mettersi in salvo. Si sa che è molto difficile, ma si può trovare aiuto in diversi contesti. L’ideale sarebbe cambiare città e fare sempre attenzione ai propri spostamenti.

Anche se si cambia città, spesso si deve tornare per andare al lavoro o per mandare a scuola i figli. In ambienti come quelli appena citati, si deve sempre avvisare del pericolo in corso onde evitare spiacevoli incidenti come arrivare al lavoro e trovarsi lo stalker nei camerini, per esempio. Richiedere un’ordinanza restrittiva è una delle prime cose che l’investigatore aita a fare per motivi proprio di sicurezza e incolumità.

Un altro validissimo consiglio è quello di registrare tutte le chiamate, le conversazioni, i messaggi, le chat etc. Potrebbe sembarre poco utile, ma invece ha un grande valore e tutto il materiale raccolto si passa a un avvocato consiglio dal team di investigazioni private che ha diversi contatti in questo ambito.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.grupposarosinvestigazioni.it