Tre Colori – Film Blu, streaming in alta definizione

    275

     

    Frutto di una coproduzione tra Francia, Polonia e Svizzera e accompagnato dalle musiche di Zbigniew Preisner, “Tre Colori – Film Blu” si inserisce in una trilogia di pellicole, rappresentando la prima creazione del regista polacco Krzysztof Kieślowski. Insieme agli altri due film (Tre Colori – Film Bianco e Tre Colori – Film Rosso), Tre Colori – Film Blu è ispirato ai colori della bandiera francese e ai valori promossi nel corso della Rivoluzione Francese: Libertà, Uguaglianza e Fratellanza. Questi film, imperdibili per un appassionato di cinema sono tutti disponibili in streaming sulla nuova piattaforma di Minerva Pictures.

     

    La trama di Tre Colori – Film Blu si incentra sul tema della libertà e porta lo spettatore nel cuore di Parigi. La protagonista è  Julie (interpretata da Juliette Binoche), moglie del famoso compositore Patrice de Courcy. Julie si è salvata dall’incidente d’auto, in cui hanno perso la vita il marito e la figlia di sette anni. Durante la sua convalescenza in ospedale, presa dalla disperazione, pensa di suicidarsi assumendo alcune pillole sottratte dalla farmacia del reparto in cui è ricoverata. Nonostante riesca a salvarsi e la sua vita riprenda, da quel momento si sforza di effettuare una sorta di “suicidio mentale”, allontanando i ricordi del passato e distruggendo ogni legame con la sua vita precedente. Arriva, così, ad eliminare anche la composizione che il marito aveva scritto per le celebrazioni in onore dell’Unione Europea. Seppur animata dalla sua voglia di annullarsi, si rende conto che lei esiste, che ha un passato con cui confrontarsi e un presente che le ruota intorno. Così, prima si occupa di Lucille, poi troverà il coraggio di amare ancora una volta un uomo, prima di compiere un ultimo gesto di grande generosità e che sorprenderà lo spettatore nel gran finale.

     

    Juliette Binoche è l’autentica protagonista di questa pellicola, presente in tutte le scene del film, tranne rarissime eccezioni. Tre Colori – Film Blu, infatti, è anche e soprattutto un viaggio nel dolore della protagonista che, imprigionata in una vita che non ha più senso vivere, in una vita di dolore, troverà alla fine della storia un nuovo senso alla sua esistenza e la libertà dal passato di sofferenza che porta nel cuore. La magistrale interpretazione offerta nel film ha permesso alla Binoche di conseguire riconoscimenti e premi importanti, oltre che concedere al film gli applausi del pubblico e di buona parte della critica. Per la sua performance in Tre Colori – Film Blu, la Binoche ha ottenuto i seguenti riconoscimenti: Migliore interpretazione femminile alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1993; il Premio César come miglior attrice protagonista nel 1994; la Nomination come miglior attrice protagonista al Golden Globe nel 1994. Anche il regista della pellicola Krzysztof Kieślowski ha ottenuto importanti riconoscimenti per il suo lavoro dietro alla macchina da presa: il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1993; la Nomination come miglior regista e la Nomination come miglior sceneggiatura  originale o miglior adattamento al premio César del 1994; la Nomination come miglior film allo European Film Award nel 1994; il Premio Goya per il Miglior Film Europeo nel 1994; il Premio Speciale della Giuria al Chicago International Film Festival.